Contact improvisation

Fondata da un gruppo di danzatori newyorchesi capeggiati da Steve Paxton, la contact improvisation è una tecnica di movimento nata nei primi anni 70, come ricerca di nove possibilità di movimento attraverso il contatto fisico e sensoriale. Essa si fonda sulla fiducia reciproca e la fluidità, usa la forza di gravità e il pavimento come due ulteriori partners: muoversi mantenendo il contatto con l’altro, cercando di risolvere ogni azione in passaggi semplici e continui. onostante l’apparente libertà di movimento la Contact forma ad una grande preparazione tecnica, ma è il concetto stesso di tecnica che viene rivoluzionato: non più gesti puramente estetici, si educa al peso, al peso dinamico, allo spazio/tempo, e acquisisce così una consapevolezza personale che permette di padroneggiare le leggi stesse della fisica.